Dati operativi

Produzione netta di energia elettrica

Milioni di kWh    
 201720162017-2016 
Termoelettrica 43.754 35.525 8.229 23,2%
Nucleare 26.448 25.921 527 2,0%
Idroelettrica 5.038 7.288 (2.250) -30,9%
Eolica 3.351 3.422 (71) -2,1%
Altre fonti 27 167 (140) -83,8%
Totale produzione netta 78.618 72.323 6.295 8,7%

La produzione netta di energia elettrica in Iberia nel 2017 è pari a 78.618 milioni di kWh, con un incremento di 6.295 milioni di kWh rispetto al 2016. Tale incremento trova riscontro nella maggiore produzione termoelettrica che ha beneficiato della siccità che ha colpito l’Iberia nel 2017 e nell’aumento della domanda di energia elettrica.

Contributi alla produzione termoelettrica lorda

Milioni di kWh            
201720162017-2016
Olio combustibile pesante (S>0,25%) 6.319 8,6% 6.254 9,7% 65 1,0%
Gas naturale 9.750 13,2% 5.008 7,8% 4.742 94,7%
Carbone 26.156 35,5% 22.413 34,7% 3.743 16,7%
Combustibile nucleare 27.542 37,4% 26.993 41,9% 549 2,0%
Altri combustibili 3.865 5,3% 3.810 5,9% 55 1,4%
Totale 73.632 100,0% 64.478 100,0% 9.154 14,2%



La produzione termoelettrica lorda del 2017 è pari a 73.632 milioni di kWh e registra un incremento di 9.154 milioni di kWh rispetto all’esercizio precedente. Relativamente al mix impiegato, si rileva un incremento in tutte le tipologie di combustibili, soprattutto del gas naturale.

Potenza efficiente netta installata

MW   
                             al 31.12.2017   al 31.12.2016  2017-2016
Impianti termoelettrici 13.030 13.030 - -
Impianti nucleari 3.318 3.318 - -
Impianti idroelettrici 4.752 4.764 (12) -0,3%
Impianti eolici 1.618 1.618  - -
Altri impianti 14 14 - -
Totale potenza efficiente netta 22.732 22.744 (12) -0,1%

La potenza efficiente netta del 2017 è pari a 22.732 MW e registra un decremento di 12 MW rispetto all’esercizio precedente.

Reti di distribuzione e trasporto di energia elettrica

 2017 2016 2017-2016 
Linee alta tensione a fine esercizio (km) 19.560 19.539 21 0,1%
Linee media tensione a fine esercizio (km) 117.886 117.632 254 0,2%
Linee bassa tensione a fine esercizio (km) 180.336 179.391 945 0,5%
Totale linee di distribuzione di energia elettrica (km) 317.782 316.562 1.220 0,4%
Energia trasportata sulla rete di distribuzione di Enel (milioni di kWh) (1) 112.004 109.201 2.803 2,5%

(1) Il dato del 2016 tiene conto di una più puntuale determinazione delle quantità trasportate.

L’energia trasportata nel 2017 è pari a 112.004 milioni di kWh e registra un incremento di 2.803 milioni di kWh, sostanzialmente
in linea con l’andamento della domanda.

Vendite di energia elettrica

Milioni di kWh        
  2017 20162017-2016
Mercato libero 83.036 79.008 4.028 5,1%
Mercato regolato 13.478 14.482 (1.004) -6,9%
Totale 96.514 93.490 3.024 3,1%

Le vendite di energia elettrica ai clienti finali effettuate nel 2017 sono pari a 96.514 milioni di kWh, con un incremento di 3.024 milioni di kWh rispetto allo stesso periodo del 2016.

Risultati economici

Milioni di euro    
2017  2016 2017-2016
Ricavi 19.994 18.953 1.041 5,5%
Margine operativo lordo 3.573 3.562 11 0,3%
Risultato operativo 1.842 1.766 76 4,3%
Investimenti 1.105 1.147 (42) -3,7%

Nelle seguenti tabelle sono evidenziati i risultati economici suddivisi per tipologia di business nel 2017.

Ricavi

Milioni di euro    
              2017 2016 2017-2016 
Generazione e Trading 6.233 4.893 1.340 27,4%
Infrastrutture e Reti 2.786 2.569 217 8,4%
Rinnovabili 497 665 (168) -25,3%
Mercati finali 15.798 14.121 1.677 11,9%
Servizi 475 249 226 90,8%
Elisioni e rettifiche (5.795) (3.544) (2.251) -63,5%
Totale 19.994 18.953 1.041 5,5%

I ricavi del 2017 registrano un incremento di 1.041 milioni di euro, per effetto di:

  • maggiori ricavi sui Mercati finali per 1.677 milioni di euro, di cui 405 milioni di euro relativi alla commodity gas che riflette maggiori vendite in un regime di prezzi unitari leggermente in salita. La variazione positiva relati va alla commodity energia elettrica trova invece riscontro sostanzialmente nelle maggiori quantita vendute in un mercato caratterizzato da una crescita dei prezzi unitari nel mercato regolato mentre nel mercato libero i prezzi si registrano in calo; 
  • maggiori ricavi da Generazione e Trading per 1.340 milioni di euro, prevalentemente connessi all’aumento delle vendite di energia elettrica in regime di prezzi crescenti; tali ricavi sono in gran parte nei confronti delle societa di commercializzazione dell’energia elettrica della Country e trovano pertanto riscontro anche nelle elisioni. A tali effetti si associano le maggiori compensazioni ricevute a fronte dei costi sostenuti per garantire la generazione di energia elettrica nel territorio extrapeninsulare; 
  • un decremento di 168 milioni di euro dei ricavi da generazione da fonti Rinnovabili, che sconta principalmente le condizioni di siccita precedentemente commentate che hanno influito negativamente sulla generazione idroelettrica, oltre alla rettifica di prezzo, rilevata nel 2016 per 30 milioni di euro, relativa alla cessione di ENEOP; 
  • un incremento di 217 milioni di euro dei ricavi di Infrastrutture e Reti, sostanzialmente a seguito degli adeguamenti tariffari riconosciuti tenuto conto della proposta di ordine ministeriale in via di definizione dal Ministero per l’Energia, il Turismo e l’Agenda Digitale.

 Margine operativo lordo

Milioni di euro    
 2017 2016  2017-2016
Generazione e Trading 783 812 (29) -3,6%
Infrastrutture e Reti 2.086 1.817 269 14,8%
Rinnovabili 199 351 (152) -43,3%
Mercati finali 467 677 (210) -31,0%
Servizi 38 (95) 133 -
Totale 3.573 3.562 11 0,3%

Il margine operativo lordo ammonta a 3.573 milioni di euro, con un incremento di 11 milioni di euro rispetto al 2016, a seguito di:

  • un incremento del margine su Infrastrutture e Reti, pari a 269 milioni di euro, che risente dei sopracitati adeguamenti tariffari cui si associa l’effetto del riconoscimento nel 2016 di alcuni oneri per l’incentivo all’esodo per il personale. Di quest’ultima operazione ha beneficiato il costo del personale del 2017 a fronte della riduzione delle consistenze medie; 
  • un calo del margine operativo lordo sui Mercati finali per 210 milioni di euro, sostanzialmente per effetto del forte incremento dei costi di approvvigionamento sia della commodity energia sia della commodity gas, che ha più che compensato l’effetto degli efficientamenti realizzati, soprattutto sul costo del personale; 
  • un minor margine operativo lordo realizzato dalle attività di Generazione e Trading per 29 milioni di euro, che risente negativamente del margine di generazione che sconta principalmente maggiori imposte sulla produzione a seguito delle maggiori quantità prodotte (72 milioni di euro), cui si aggiunge l’effetto combinato (per complessivi 63 milioni di euro) della sancita incostituzionalità della tassa sulla generazione nucleare in Catalogna nel 2016 e della successiva introduzione, nel 2017 da parte della stessa regione, di una nuova tassa sui rifiuti da generazione nucleare. Tali fenomeni sono parzialmente controbilanciati dalla sentenza che ha riconosciuto a Endesa il rimborso di quanto versato per finanziare il bono social negli esercizi 2014, 2015 e 2016, con un impatto positivo di 222 milioni di euro; 
  • un minor margine da generazione da fonti Rinnovabili per 152 milioni di euro, dove, oltre a quanto segnalato nei ricavi, si evidenzia il rilascio effettuato nel 2016 (per 28 milioni di euro) relativamente agli obblighi per la realizzazione e lo sviluppo della centrale idroelettrica portoghese di Girabolhos; 
  • una crescita del margine nei Servizi, per 133 milioni di euro. Tale variazione risente principalmente della riduzione del costo del personale per 94 milioni di euro a seguito dell’effetto combinato del riconoscimento nel 2016 di alcuni oneri per l’incentivo all’esodo e del conseguente calo delle consistenze nel 2017.

 Risultato operativo

Milioni di euro    
  2017 2016 2017-2016
Generazione e Trading 191 187 4 2,1%
Infrastrutture e Reti 1.367 1.047 320 30,6%
Rinnovabili 12 89 (77) -86,5%
Mercati finali 286 537 (251) -46,7%
Servizi (14) (94) 80 -85,1%
Totale 1.842 1.766 76 4,3%

Il risultato operativo del 2017, inclusivo di ammortamenti e impairment per 1.731 milioni di euro (1.796 milioni di euro nel 2016), e pari a 1.842 milioni di euro ed evidenzia, rispetto al 2016, un incremento di 76 milioni di euro. La riduzione degli ammortamenti, pari a 115 milioni di euro e principalmente connessa all’allungamento della vita utile di tutti gli impianti da generazione da fonte rinnovabile, e infatti parzialmente compensata dai maggiori impairment riconosciuti sui crediti commerciali nel 2017 rispetto al 2016, principalmente nel settore retail.

Investimenti

Milioni di euro    
                 2017 2016  2017-2016
Generazione e Trading 295 355 (60) -16,9%
Infrastrutture e Reti 657 644 13 2,0%
Rinnovabili 65 78 (13) -16,7%
Mercati finali 55 53 2 3,8%
Servizi 33 17 16 94,1%
Totale 1.105 1.147 (42) -3,7%

Gli investimenti ammontano a 1.105 milioni di euro, con un decremento di 42 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente, soprattutto nella Generazione e Trading. In particolare, gli investimenti del 2017 si riferiscono per lo piu a interventi sulla rete di distribuzione (657 milioni di euro), connessi prevalentemente al miglioramento della qualita del servizio e alla sostituzione dei contatori con quelli di nuova generazione.